Guida alla pulizia e alla manutenzione della tua bici

In questa guida di base alla manutenzione della bicicletta con video tutorial abbiamo preparato 6 consigli essenziali per ciclisti alle prime armi e per quelli che pedalano da tanto tempo, così che tu riesca a prenderti cura della tua bici e tenerla sempre al top. Queste sono le 6 cose che dovresti fare:

  1. Tieni la tua bici pulita, asciutta e lubrificata
  2. Controlla bulloni, viti e tutti i componenti
  3. Impara a regolare il cambio.
  4. Controlla la pressione e lo stato delle gomme.
  5. Controlla i freni
  6. Metti e togli i pedali

Prima di cominciare, due note iniziali:

  • Per diventare un meccanico “fai da te”, ti serviranno degli attrezzi di base.
  • Meglio lasciare alcune riparazioni alla tua officina di fiducia. Dovrai spendere del denaro, ma risparmierai tempo e mal di testa.

Tieni la tua bici pulita, asciutta e lubrificata

Così allungherai la vita dei componenti e della tua bici, oltre a risparmiare tempo, problemi e denaro sul lungo periodo.

Per quelli che hanno un giardino, ecco un tutorial completo su come pulire una bici fatto da Calvin Jones, capo meccanico del brand Park Tool:

I principianti potrebbero pensare: ho davvero bisogno di tutta quella roba per pulire la mia bici in giardino? No. Tagliamo all’essenziale: 

  • Guanti di silicone per proteggere le mani.
  • Acqua calda e detersivo liquido per piatti.
  • Sgrassatore per la trasmissione.
  • Una spugna per pulire telaio e ruote.
  • Una spazzola per la trasmissione.
  • Degli spruzzini per bagnare la bici e applicare lo sgrassatore con la spazzola. 
  • Stracci o vestiti usati per asciugare la bici.

Se non hai il giardino: 

  • Salviette umidificate se la bici non è molto sporca.
  • Per pulire e sgrassare la trasmissione, vai a un autolavaggio. Applica lo sgrassatore, lascialo agire prima di usare un’idropulitrice per toglierlo.
  • Puoi anche pulire la catena a casa se copri pavimento e pareti e hai un lavacatena. Qui troverai una videoguida:

  • Se la bici è molto sporca (fango, polvere e sporco) portala subito all’autolavaggio.

CONSIGLIO: Non avvicinare troppo l’idropulitrice alla bici, dato che gli ugelli e la pressione degli autolavaggi sono progettati per le auto.

L’umidità è più pericolosa dello sporco, quindi assicurati di asciugare bene le parti in cui sono presenti cuscinetti, parti che si muovono/ruotano e bulloni.

CONSIGLIO: Dopo aver lavato la bici, prendila dal manubrio, tirala in alto e falla rimbalzare sulla ruota posteriore per scolare un po’ di acqua e facilitare l’asciugatura. 

Quando la bici sarà asciutta, applica un leggero strato di lubrificante sulla catena. Non metterne troppo e, dopo 15 minuti, togli la parte in eccesso con del panno carta dato che lo sporco si attacca facilmente alle catene troppo ingrassate.

Controlla bulloni, viti e tutti i componenti

È fondamentale controllare che bulloni e viti siano in buono stato. Assicurati che non ci sia gioco o parti in movimento, e che ogni bullone sia stretto al punto giusto. Il primo utensile che ogni ciclista/meccanico dovrebbe acquistare è una chiave dinamometrica di qualità, che assicuri che tutti i componenti siano stretti a dovere.

Tutti i componenti dovrebbero essere controllati regolarmente per rilevare problemi o situazioni di usura pericolose. Il post in cui spieghiamo a cosa fare attenzione quando compriamo una bici usata è un’ottima guida per ispezionare a fondo tutte le parti della tua bici. Ad esempio, su una cyclette il manubrio potrebbe essere stato rovinato dal sudore e dall’umidità riusciti a farsi largo in mezzo al nastro.

Controlla le condizioni della catena per verificare se sia necessario cambiarla. Una catena molto tirata si usura prima e danneggia le corone e il pignone, costringendoci a cambiare tutta la trasmissione. Questo significa più problemi e spesa maggiore. Ecco tre video in cui potrai scoprire come controllare se la tua catena in buone condizioni, come sostituirla e aggiustarla in caso di rottura:

Impara a regolare il cambio

In realtà è più semplice di quanto possa sembrare, devi solo provare. 

Ecco un paio di tutorial di Park Tool in cui viene spiegato come regolare il deragliatore anteriore e posteriore, i principi di base sul loro funzionamento e gli attrezzi che servono per effettuare la regolazione (nella descrizione del video):

Alcune volte il cattivo funzionamento del cambio è provocato dalle condizioni dei cavi o delle guaine. Col tempo, l’umidità e lo sporco possono accumularsi sui capoguaina e dentro alle guaine, non permettendo al cavo di scivolare correttamente. Per fare questa sostituzione serviranno parti di ricambio, esperienza e qualche attrezzo, il che significa che probabilmente non vale la pena farlo da solo; risparmierai tempo e guai portando la bici in officina. Ad ogni modo, ecco due video in cui potrai imparare a sostituire i cavi del deragliatore su una MTB e su una bici da strada.

Controlla la pressione e lo stato delle gomme

È semplice: non devi far altro che stringere le gomme fra le dita per controllare se la pressione è giusta. Così potrai capire se si sono sgonfiate o se sono troppo gonfie per il tipo di percorso che hai in programma. 

Per misurare con precisione la pressione, ti servirà una pompa a piede o a mano con manometro. Così potrai regolare la pressione a seconda del peso, del tipo di bici e di copertone, della sua larghezza, del terreno, ecc. Ecco dei calcolatori online e delle app per capire qual è la pressione ideale per il tuo caso specifico:

Calcolatore avanzato online per la pressione delle gomme

App Silca per Android e iPhone

Un’altra applicazione per Android

Dovresti anche controllare lo stato delle gomme nel caso in cui siano consumate, presentino dei tagli o altri danni. In questo caso, è importante sapere come togliere e installare un copertoncino e una camera d’aria, per poter sostituire una gomma rovinata o per sapere cosa fare in caso di foratura lungo la strada. Ecco un video tutorial: 

Controlla i freni

Riuscire a fermarsi in tempo è importante quanto pedalare veloce. Ecco perché i freni dovrebbero essere in buone condizioni: a tale scopo è necessario un controllo di routine da eseguire ogni volta che puliamo la bici e anche prima di provare un nuovo percorso.  

Nei freni a pattino e a disco, dobbiamo controllare che le leve del freno attivino i freni e che ritornino alla loro posizione iniziale una volta lasciati, senza causare frizioni. Se sentiamo il fastidioso suono dei pattini che toccano il cerchio anche quando non tocchiamo i freni, dobbiamo regolarli.

I pattini e le pastiglie dei freni si usurano. Per scoprire se i tuoi pattini vanno sostituiti, guarda la linea sulla parte superiore del pattino o sulla sua superficie. Se è completamente piatta e ha perso il suo disegno, dovrai sostituire i pattini. 

Nel caso dei freni a disco, puoi sostituire le pastiglie o controllare le loro condizioni senza doverle toglierle per controllare il loro stato di usura. 

Queste due playlist contengono tanti video tutorial su vari tipi di freni a pattino e a disco, informazioni su come riconoscerli, come cambiare i cavi, l’olio, le pinze, i pattini, le pastiglie, e come installare o effettuare le regolazioni e gli attrezzi che ti serviranno:

Come togliere e installare i pedali

Sembra semplice ma serve una certa malizia e se l’operazione non viene eseguita correttamente, puoi danneggiare la pedivella o il pedale. Anche alcuni fra i ciclisti più esperti devono ancora capire come smontare e montare alcune parti, e trovare il verso giusto andando per tentativi. 

Bisogna prendere alcune precauzioni per trovare la giusta posizione e per evitare di colpire la corona o ficcarti un dente nelle braccia. 

Un’immagine vale mille parole, quindi ecco un video di Calvin Jones che spiega la procedura, molto più utile di qualsiasi mia spiegazione:

← Volver al blog

También te puede interesar...