energy gel

Come fare in casa e portare con sé i gel energetici: 3 ricette

In uno dei nostri primissimi post a tema alimentazione, abbiamo proposto tre ricette fatte in casa per una bevanda isotonica, un gel energetico e una barretta. In tanti l’hanno apprezzato e abbiamo ricevuto un feedback molto positivo sui nostri profili social. Da allora in avanti, abbiamo continuato a proporre ricette ma nessuna relativa a gel energetici, visto che abbiamo parlato solo di barrette e tortini di riso. Proprio per questo motivo in questo articolo ci concentreremo su 3 ricette per gel energetici, e daremo qualche spunto in più sulle opzioni per portarli con noi durante le uscite in bici.

Gel energetico al gusto di cioccolato

Ingredienti per circa 120 grammi di gel:

  • 2 datteri denocciolati, circa 20 g. Puoi anche usare dell’uva o delle prugne secche.
  • 10 g (1 cucchiaio) di cioccolato.
  • 70 g (3 ½ cucchiai) di miele, sciroppo d’acero o d’agave, o melassa.
  • 20 g (4 cucchiaini) di succo di limone o lime.
  • 1 cucchiaino di cacao magro.
  • 1 pizzico di sale.

Preparazione:

Metti in ammollo i datteri (o l’altro frutto scelto dall’elenco qui in alto) per circa 2 ore. Se vuoi farli ammorbidire più rapidamente, puoi metterli per 20-30 minuti in acqua calda. Una volta ammorbiditi, sciacquali bene. Sciogli il cioccolato nel microonde per qualche secondo e poi uniscilo in una caraffa insieme al mix di datteri. Aggiungi miele, succo di limone (o lime), cacao e sale. Usa un mixer per unire tutti gli ingredienti fino a ottenere una consistenza liquida e simile a un puré senza grumi. Se ti sembra troppo spesso, aggiungi un filo d’acqua fino a ottenere la consistenza desiderata. Non esagerare, però, per evitare un risultato troppo liquido.

Informazioni nutrizionali:

Questa ricetta contiene 374 calorie, 77 g di carboidrati, 4 g di proteine e 6 g di grassi.

Gel energetico al gusto di frutti di bosco

Ingredients:

  • 60 g (⅓ di tazza) di frutti di bosco freschi o congelati. Puoi usare un mix di vari frutti o un solo tipo.
  • 4 datteri denocciolati, circa 40 g.
  • 10 g (1 ½ cucchiaino) di miele
  • 10 g (2 cucchiaini) di succo di limone o lime
  • 1 pizzico di sale

Preparazione:

Questa ricetta è più semplice della precedente. Metti in ammollo i datteri e, quando si saranno ammorbiditi, sciacquali e aggiungili in un recipiente alto con il resto degli ingredienti. Mixa il composto con un frullatore a immersione. La consistenza di questo gel è più liquida rispetto alla ricetta precedente. Se preferisci un risultato più denso, aggiungi più datteri.

Informazioni nutrizionali:

184 calorie, 40 g di carboidrati, 1 g di proteine e 0 grassi.

Gel energetico al gusto di caffè

Ingredienti:

  • 3 datteri denocciolati, circa 30 g.
  • 70 g (3 ½ cucchiai) di miele, melassa, sciroppo d’acero o d’agave.
  • 1 tazzina di caffè espresso. Circa 25 – 30 g di caffè.
  • 1 pizzico di sale.
  • 1 cucchiaini di caffè istantaneo. Ingrediente opzionale, da considerare alternativo alla tazzina di caffè (dato che un cucchiaino di caffè istantaneo equivale proprio a 25 – 30 g di caffè).

Preparazione:

Metti i datteri in ammollo e, una volta ammorbiditi, risciacquali bene e aggiungi tutti gli ingredienti in un recipiente. Mixa il tutto con un frullatore a immersione. Se la consistenza è troppo densa, aggiungi dell’acqua; se è troppo liquida, aggiungi più datteri.

Informazioni nutrizionali:

307 calorie, 80 g di carboidrati, 1 g di proteine e 0 grassi.

Come portare con sé i gel energetici quando si pedala

Ci sono diverse opzioni:

  • Sacchetti riutilizzabili (e flessibili a sufficienza da essere schiacciati) come quelli utilizzati da diverse aziende per purè o succhi di frutta. Ce ne sono di tante forme e colori, principalmente pensate per i bambini. Alcune offrono anche un imbuto per facilitare il travaso dei gel energetici.
image 6
  • Borraccia morbida. Si tratta di borracce piccole e flessibili con una capienza solitamente compresa fra 160 e 170 ml. Su internet si possono trovare cercando borraccia flessibile, borraccia pieghevole o borraccia in silicone.
image 7
  • Bottiglie da viaggio in silicone. Sì, proprio loro. Quelle bottigliette create per trasportare liquidi nei beauty case durante i viaggi, possono tornare utili anche per i gel energetici.
image 8
  • Se hai una macchina confezionatrice sottovuoto e buste capienti 150 – 170 ml, allora puoi confezionare il gel in modo semiprofessionale e aprire il sigillo solo al momento del consumo.
image 9

Per tutte le opzioni di packaging citate finora, conviene infilare il contenitore (bustina o borraccia che sia) verticalmente in un bicchiere per facilitare il travaso direttamente dalla caraffa o usando un cucchiaio. Il tutto sarà ancora più semplice usando un piccolo imbuto.

Le fonti di carboidrati di questi gel energetici sono principalmente fruttosio e glucosio. Contengono però anche del saccarosio e del maltosio. Una tale varietà di carboidrati ci aiuta a raggiungere livelli di assorbimento superiori oltre a una digestione più semplice. Queste fonti differenti vengono anche metabolizzate in modo diverso. Il glucosio viene metabolizzato più rapidamente di tutti, il maltosio ha un tasso di assorbimento intermedio, mentre il fruttosio ha una metabolizzazione molto più lenta rispetto ad altri carboidrati.

A queste ricette puoi anche aggiungere delle maltodestrine in polvere. Si tratta di un carboidrato “artificiale” presente nei gel energetici che si trovano in negozio. Viene ricavato principalmente dall’amido di mais e viene usato ampiamente nell’industria alimentare perché costa poco ed è facile da produrre. Il prezzo al dettaglio di 1 kg di maltodestrine è di circa 6 – 7 €, e all’ingrosso probabilmente scende ancora di più. Un gel energetico costa circa 1 – 2 € e contiene circa 20 – 22 g di maltodestrine. Una regola simile si applica a glucosio, fruttosio e destrosio. Calcolatrice alla mano, si capisce che per l’industria alimentare le vendite sui gel energetici siano piuttosto profittevoli: ecco perché una soluzione fai da te ha ancora più senso. Farseli in casa in realtà è molto semplice ed economico!

2 commenti su “Come fare in casa e portare con sé i gel energetici: 3 ricette”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.