long sleeve woman 2008549b 1c29 4ca8 b3cb 2aadc8636388

Guida alle maglie a maniche lunghe – Quale modello indossare e quando

Fa troppo freddo per indossare solo una maglia e uno strato intimo tecnico, fosse anche in lana merino, ma se indossiamo una giacca invernale, iniziamo subito a sentire troppo caldo. Anche se ciò può avvenire in ogni momento dell’anno, dato che il clima in alcune zone del mondo può essere molto variabile, l’autunno e la primavera sono le stagioni che ci fanno titubare di più quando dobbiamo scegliere il giusto outfit per evitare di sentire il caldo e surriscaldarci troppo. 

Le maglie da ciclismo a manica lunga potrebbero essere la risposta, ma probabilmente ti porteranno a tante altre domande: vale la pena comprare una maglia a maniche lunghe? Quale dovrei scegliere fra tutti questi modelli? A quali intervalli di temperature sono adatti i diversi modelli? Dato che la varietà di stili sul mercato è enorme, abbiamo deciso di chiarire quali sono le differenze fra i vari tipi di maglia a maniche lunghe, le loro caratteristiche e quali aspetti considerare prima di acquistare questo capo d’abbigliamento.

Tipi di maglie a maniche lunghe

Ci sono tre tipologie principali:

  1. Maglie a maniche lunghe estive.
  2. Maglie a maniche lunghe con protezione termica.
  3. Maglie a maniche lunghe resistenti all’acqua.

Maglie a maniche lunghe estive

siena maillot cycling lifestyle 01

  • Stesse caratteristiche (tessuti, taglio, vestibilità, tasche e dettagli riflettenti) della versione a maniche corte. 
  • Ultraleggere.
  • Per temperature comprese fra 10°C e 15°C se abbinate a strati intimi tecnici in lana merino.
  • Per temperature superiori a 15 °C se abbinate a uno strato intimo tecnico smanicato in rete.
  • Per temperature superiori a 25 °C dobbiamo assicurarci che siano fatte con il giusto tessuto, dato che una maglia a maniche lunghe di per sé non ci fa sentire caldo. Le maglie a maniche lunghe SRX Siroko possono essere indossate anche nei giorni estivi più caldi.

srx roselend maillot cycling frontal

  • UPF (fattore di protezione dai raggi ultravioletti) per proteggere le braccia del ciclista.
  • Evitano i segni dell’abbronzatura inevitabili con una maglia a maniche corte.
  • Per le persone dalla pelle molto chiara o delicata, allergiche al sole o alle creme solari.
  • Proteggono ferite, scottature o tatuaggi dal sole.

Maglie a maniche lunghe con protezione termica

passion m4 cycling jersey lifestyle 01

  • Utilizzano tessuti tecnici per offrire vari livelli di isolamento termico e protezione, oltre a una buona traspirabilità per dissipare il calore corporeo ed evitare il surriscaldamento o la mancata espulsione dell’umidità.
  • I tessuti possono essere sintetici (poliestere, nylon) o naturali (principalmente lana merino).
  • Ampia gamma di modelli e prezzi a seconda del tipo di tessuto.
  • Per temperature intorno a 10-15°C scegli i modelli più leggeri, compatti e versatili senza fodera in pile, ideati come strato protettivo da indossare sopra una maglia a maniche corte e/o uno strato intimo tecnico. Sono perfetti per le mattinate fredde o le lunghe discese d’alta montagna, dato che sono facili da indossare, togliere e riporre nella tasca. Sono anche ottimi per i ciclisti che si allenano intensamente o tendono a surriscaldarsi.
  • Per temperature inferiori a 10-12°C cerca modelli a maniche lunghe che offrano la stessa protezione da freddo e vento di una giacca invernale. Con fodera in pile, tessuto a maglia stretta e colletto alto.
  • Puoi aumentare gli intervalli utili delle temperature delle due tipologie descritte sopra, aggiungendo vari strati sopra (gilet antivento, giacche invernali…), sotto (diversi strati intimi tecnici o maglie a maniche corte). Puoi anche combinare entrambi i capi, dato che alcune volte la differenza fra una maglia termica leggera da ciclismo e una maglia estiva a maniche lunghe, e una giacca termica da ciclismo con fodera in pile e una giacca invernale è minima.
  • I dettagli riflettenti sono fondamentali per assicurarti di essere visibile agli altri ciclisti e ai veicoli anche di notte o in condizioni di scarsa luminosità.
  • Fra gli altri elementi che non possono mancare in una maglia da ciclismo ci sono: tasche posteriori capienti, una buona cerniera, cuciture piatte con la giusta finitura per evitare fastidi, arrossamenti e lacerazioni, oltre a un sistema anti-scivolo che tenga la maglia nella posizione corretta.

oregon m4 cycling jersey estudio lifestyle 06

Maglie a maniche lunghe resistenti all’acqua

  • Realizzate in tessuti resistenti all’acqua o con un rivestimento idrorepellente.
  • L’idrorepellenza solitamente va a braccetto con la protezione termica. La versatilità c’è ma potresti perdere in traspirabilità a causa del rivestimento idrofobo.
  • Non ci sono maglie a maniche lunghe impermeabili. La resistenza all’acqua ha le sue limitazioni e il livello di protezione diminuisce con l’usura. Questo è vero soprattutto quando si parla di rivestimento idrorepellente. Fortunatamente, ci sono prodotti che aiutano a trattare il tessuto e ricreare le sue proprietà iniziali.
  • I modelli idrorepellenti sono solitamente piuttosto costosi. Tieni questo aspetto in considerazione quando decidi se valga la pena o meno spendere di più per un capo d’abbigliamento che potrebbe non servirti mai perché nella tua zona piove raramente o semplicemente perché quando piove eviti di usare la bici.

Abbiamo già visto le tre tipologie principali di maglie a maniche lunghe. Dovremmo includerne una quarta: maglie specifiche per la MTB con un taglio diverso rispetto ai modelli per ciclismo su strada, più comodo e rilassato, dal look casual (che le rende perfette anche per il cicloturismo) e ideate tenendo a mente le necessità del mountain biking. Ad ogni modo, fra le maglie a maniche lunghe da MTB, troverai le tre categorie che abbiamo già descritto. Detto questo…

Come scegliere la maglia a maniche lunghe giusta?

Per prendere la giusta decisione, devi innanzitutto farti queste due domande: che tipo di ciclista sei e quando la userai? A seconda delle risposte, dovrai scegliere una tipologia o l’altra. È impossibile rispondere a tutti i possibili scenari perché ogni ciclista è diverso ma qui ne abbiamo raccolti alcuni:

  • Se vuoi semplicemente che ti protegga dal sole non ci sono dubbi: opta per una maglia estiva con protezione UPF 50.
  • E non c’è spazio per dubbi neanche se cerchi resistenza all’acqua, ma ricorda che non esistono maglie a maniche lunghe impermeabili.
  • Se vuoi un capo di vestiario quanto più versatile possibile, cerca un modello con un livello di protezione termica intermedio che possa essere abbinato a diversi strati sopra e sotto. 
  • Se sudi molto e tendi a surriscaldarti quando pedali, cerca un modello con una buona traspirabilità che allontani il sudore.
  • Se stai cercando il giusto indumento invernale, ma tendi a sentire il caldo o le temperature nella tua zona non scendono sotto i 10°C, circostanze in cui una giacca invernale sarebbe eccessiva, una maglia a maniche lunghe con isolamento termico e protezione dal vento sarà sufficiente.
  • Se stai semplicemente cercando un capo d’abbigliamento tascabile che sia facile da indossare e togliere, e che ti proteggerà più di un gilet su discese lunghe, durante le pause caffè o mattinate fredde, scegli un modello leggero, con o senza fodera interna in pile, a seconda delle tue preferenze.

Alcune volte è difficile fare centro al primo colpo ma speriamo che questa guida ti aiuterà a trovare la maglia a maniche lunghe più adatti ai tuoi gusti e alle tue necessità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.


Articoli in evidenza