Quando Indossare un Gilet Antivento da Ciclismo

Un gilet antivento da ciclismo è uno dei capi d’abbigliamento sportivo più versatili e di maggiore diffusione. Si tratta di un indumento immancabile per qualsiasi amante del ciclismo, quasi essenziale quanto la tua maglia preferita o quel paio di jeans che indossi sempre.

In questo post spiegheremo quando indossare un gilet antivento da ciclismo e quando NON farlo. Diremo anche qualcosa sul come usarlo e su quali siano i principali aspetti da considerare per acquistare uno smanicato per ciclisti di qualità.

  • Quando si dovrebbe indossare un gilet antivento da ciclismo?

    Si tratta di un capo di vestiario che può essere indossato praticamente tutto l’anno. È essenziale durante il periodo più freddo dell’anno o nelle zone in cui le condizioni meteo tendono a cambiare rapidamente.

    Durante l’autunno e l’inverno, può essere usato come terzo strato sopra a una giacca o a una maglia a maniche lunghe per aumentare la protezione dal vento. Ogni qual volta sentirai troppo caldo, non dovrai far altro che aprire la cerniera per far entrare un po’ di aria. Se non dovesse servirti più, potrai semplicemente piegarlo e metterlo nella tasca posteriore - ti tornerà utile per tenerti al caldo dopo un’eventuale pausa giù dalla bici.

    Puoi anche usarlo in estate o in primavera, specialmente in caso di un’uscita col fresco serale o prima dell’alba per proteggerti dalla brezza mattutina. Quando la temperatura si sarà alzata a sufficienza, potrai toglierlo e tenerlo comodamente nella tasca posteriore della tua maglietta da ciclismo.

    Se hai in previsione un’uscita fra passi montani con lunghe discese, ricordati di portare con te un gilet antivento nella tasca posteriore o nella borsa sottosella. Quasi sicuramente ti tornerà utile lungo le discese, fornendoti una protezione provvidenziale dal freddo, soprattutto considerato il sudore versato lungo la salita.

  • Quando non si dovrebbe indossare un gilet antivento da ciclismo?

    Gilet antivento non significa impermeabile. La protezione dal vento non è efficace in caso di pioggia. Alcuni modelli potrebbero proteggerti in caso di pioggia leggera ma in presenza di precipitazioni più forti, finirai per inzupparti. Non scegliere un gilet antivento nel caso in cui stia già piovendo o sia prevista pioggia.

  • Come si utilizza un gilet antivento da ciclismo?

    La multifunzionalità di questo capo dipende in gran parte da come lo si utilizza e da quali altri indumenti si utilizzano in combinazione per proteggerti dal vento e dal freddo. È fondamentale sapere quando toglierlo e quando aprire la cerniera. Ad esempio: mentre scali una lunga salita, solitamente non ti muovi rapidamente e sei quindi meno esposto al vento. Per questo motivo, sarebbe opportuno aprire il gilet o toglierselo del tutto per evitare di sudare eccessivamente, anche in previsione della discesa.

    Usando un gilet antivento con i manicotti, avrai un numero maggiore di opzioni rispetto ad altri capi d’abbigliamento. Aprendo il gilet potrai ridurre la temperatura corporea, così come togliendoti prima i manicotti e poi l’antivento, a seconda del tuo calore corporeo e della temperatura esterna.

  • Come scegliere il gilet antivento da ciclismo giusto?

    I punti principali di cui tenere conto quando si sceglie un gilet antivento da ciclismo sono:
    • Taglia. Dovrebbe vestire il più aderente possibile per limitare la resistenza all’aria, evitando così di essere rallentato da un assetto aerodinamico non ottimale.

    • Materiale. A seconda del tessuto, il gilet può offrire una maggiore o minore protezione da vento e freddo. La stragrande maggioranza dei gilet sono realizzati al 100% in poliestere e sono solitamente leggerissimi. Se hai bisogno di una protezione superiore, sono disponibili gilet realizzati in tessuti più tecnici, con un costo maggiore e un peso leggermente superiore.

    • Zona frontale antivento e zona posteriore con tessuto a rete mesh o micro mesh per una traspirazione ottimale. Non va poi dimenticata la protezione del collo.

    • Cerniera che non si blocca e con un cursore facile da usare per facilitare le operazioni di apertura e chiusura anche con i guanti e mentre si pedala.

    • I gilet antivento più leggeri si piegano facilmente e possono essere comodamente riposti in una tasca o anche sotto la maglia se le tasche sono piene. Alcuni modelli si possono ripiegare sulla loro stessa tasca posteriore risultando ancora più compatti, comodi e facili da riporre.

    • Tasche posteriori, oltre a un facile accesso alla maglia o alle tasche posteriore della giacca.

    • Dettagli riflettenti o luminosi, colori appariscenti per aumentare la visibilità.
← Volver al blog

También te puede interesar...