Come trovare l’abbigliamento da ciclismo della misura perfetta per te

Scegliere la giusta taglia nell’abbigliamento da ciclismo è fondamentale dato che garantisce performance al top per i nostri capi: comodità, traspirabilità, isolamento e libertà di movimento in un mix ideale.

Con l’aumento di popolarità dello shopping online, sapere le nostre misure diventa fondamentale dato che non abbiamo l’occasione di provare i vestiti in un negozio fisico. Per rispondere alla domanda “Qual è la mia taglia?” con la massima precisione possibile, devi sapere le misure del tuo corpo. Potrà sembrare un impegno proibitivo ma è meglio usare qualche minuto per prendere le misure, piuttosto che comprare un capo della misura sbagliata e doverlo restituire.

Come prendere le misure?

Per prenderti le misure servirà un metro da sarto. Se non ne hai uno, puoi usare un metro a nastro o un righello come ultima spiaggia (opzione non consigliabile). 

Una matita e un pezzo di carta torneranno utili per annotare le tue misure. Puoi anche usare lo smartphone per prendere nota delle misure e averle sempre a portata. 

Dovresti prendere le misure senza vestiti addosso. Non prenderle con un maglione o una giacca addosso perché finirai sicuramente per scegliere una taglia troppo grande per te.

Il metro da sarto va tenuto a contatto con la pelle per prendere misure precise. Non stringerlo troppo o tenerlo troppo morbidamente.

Cosa bisogna misurare?

Ci sono tre misure fondamentali: petto, girovita e fianchi. Le prime due più la lunghezza del torso ti aiuteranno a scegliere capi d’abbigliamento come maglie, intimi tecnici, gilet o giacche. Le ultime due più la lunghezza della gamba interna sono le misure necessarie per le salopette.

  1. Per misurare il petto, posiziona il metro sotto l’ascella nel punto più ampio del petto. Per le donne, posizionare il metro facendolo passare sui capezzoli, mai sotto o sopra al seno.  

  2. Per misurare il girovita, prendere la misura nel punto mediano fra la parte bassa della cassa toracica e il bordo superiore della cresta iliaca. Per alcune persone questo punto coincide con l’ombelico mentre per altri passa 2-3 centimetri sopra.

  3. Per misurare i fianchi, chiudi le gambe e misura la circonferenza nel punto più largo del sedere. 

  4. Per misurare la lunghezza del torso, inizia dal punto in cui la spalla si unisce al collo e misurare verso il basso fino ai fianchi. Questa è una misura secondaria che può servire da indicazione sul punto più basso che raggiungerà l’indumento. Tieni a mente che sulla bici la tua posizione è piegata in avanti e le maglie da ciclismo, le giacche, ecc. sono più lunghe sulla schiena.

  5. Per misurare la gamba interna, prendi un libro e stringilo fra le cosce, appena sotto alla zona inguinale. Misura dal bordo superiore del libro fino a 4-5 centimetri sopra al ginocchio. Questa è un’altra misura secondaria che può servire da indicazione su dove finiranno le gambe delle salopette. Tieni a mente che ci sono salopette che coprono poca coscia e altre che la coprono fino quasi al ginocchio.    

Queste sono le misure più importanti. Una volta prese, controlla la tabella delle taglie del produttore per trovare quella più adatta a te, tenendo a mente questi dettagli:

  • L’abbigliamento da ciclismo in generale e gli indumenti come le salopette in particolare, offrono un’alta elasticità e resistenza. Questo aspetto garantisce un certo margine nella scelta della taglia.

  • I tessuti non tendono a stringersi. Se le tue misure cadono fra due taglie, scegli sempre quella più piccola. Non te ne pentirai perché l’abbigliamento da ciclismo deve vestire aderente. A meno che non ti piaccia una vestibilità comoda, se acquisti prodotti più larghi te ne pentirai sicuramente.

  • Il tessuto conta. Il mix e la composizione del tessuto determinano la sua elasticità e vestibilità. Come sai, l’elastan è più elastico della lana merino.
     
  • Alcuni capi vanno indossati sopra ad altri. Se scegli una taglia molto aderente, potresti sentirti troppo costretto. Ad esempio: un gilet antivento da ciclismo che va sopra a una maglia e a uno strato intimo tecnico.

Per concludere, ecco un elemento fondamentale da tenere a mente:

All’interno di un brand ci sono diverse collezioni dello stesso tipo di capo, come maglie da ciclismo, ognuna con una vestibilità diversa. Lo stesso avviene coi jeans: puoi trovarne di regular, slim, skinny, super skinny, ecc. Nell’abbigliamento da ciclismo puoi anche trovare diversi tagli e modelli che offrono vestibilità diverse.  

I nomi più comuni sono Active Fit, Performance Fit, Sport Fit, Pro Fit… un bel pasticcio. La chiave è guardare alle differenze fra le collezioni descritte dal brand per vedere che tipo di vestibilità viene offerta. Ad esempio, a Siroko attualmente offriamo 2 collezioni di maglie da ciclismo: M2 ed SRX. Entrambe offrono una vestibilità Race Fit con un taglio aderente, ma l’SRX è una linea di gamma più alta rispetto ad SRX, quindi il taglio e i tessuti offrono una vestibilità superiore e più leggerezza.

← Volver al blog

También te puede interesar...